(aggiorn. dic. 2010)

FORUM UNIVERSALE DELLE CULTURE

Siglato dai massimi rappresenti Lions il protococollo d'intesa con la Fondazione del Forum Universale delle Culture.

* * *

Resoconto a cura di: Mario Romano (*)

 

Organizzato dal II Vice Governatore del Distretto 108YA Dott.Gianfranco Sava (che nel 2013 assumerà la carica di Governatore del Distretto, che ha giurisdizione sulle regioni di Campania, Basilicata e Calabria) si è svolto, presso una prestigiosa struttura militare, il meeting di presentazione del Forum delle Culture che si svolgerà dall'aprile al giugno del 2013.A fare gli onori di casa, insieme al Governatore Lions Dott.Emilio Cirillo, il Presidente della Fondazione Forum Universale delle Culture Dott.Nicola Oddati, il quale, commentando le immagini di uno splendido documento filmato , ha illustrato le linee programmatiche che impegneranno le forze migliori del nostro territorio regionale per la riuscita di un evento , che - dopo Barcellona e Valparaiso - vedrà Napoli e la sua regione - dal centro storico della città di Napoli, a Bagnoli, alla Mostra di Oltremare, ai siti Unesco della Campania - quale teatro di manifestazioni che abbracceranno i più disparati campi della cultura e della storia.Le varie sezioni in cui la manifestazione si articolerà - ha spiegato il Dott.Oddati - spazieranno dal "Progresso" nei settori della scienza e della politica , alla "Espressione", nel campo della musica, della letteratura, del cinema, alla "Esposizione", con cinque mostre, dedicate alla archeologia, alla stratificazione della cultura di Napoli,al Rinascimento italiano, per passare alla cultura islamica e cristiana e all'arte moderna del continente europeo.Si tratta di un appuntamento di importanza epocale - ha concluso Oddati - che potrà costituire la premessa di un altro importante ed ambizioso traguardo, qual'è quello del riconoscimento di Napoli come capitale europea della cultura.

Di qui la necessità di lavorare, fin da subito, chiamando a raccolta le energie migliori della società campana e, tra queste - in prima linea - quelle presenti nelle associazioni no profit, come i Lions International, identificati tra i partner privilegiati per il successo del Forum, il cui risultato dovrà travalicare la politica e gli anni che abbiamo dinanzi,per divenire un dato storico di carattere universale e duraturo.Puntuale e coerente con il proprio profilo etico, è venuto l'impegno dei Lions, presenti nelle massime rappresentanze regionali. Concreto ed efficace, l'intervento del Dott.Tullio D'Aponte , Direttore distrettuale Lions Forum Culture, cui ha fatto seguito quello appassinato e propositivo del Prof. Avv.Ermanno Bocchini, il quale ha tracciato un quadro delle attività dell'associazione internazionale da lui rappresentata a Strasburgo presso il Consiglio d'Europa, soffermandosi sul tema della cittadinanza umanitaria universale, che può costituire una sorta di contenitore ideale del Forum previsto per il 2013, al quale - ha assicurato Bocchini - non mancherà il contributo dei Lions anche nelle più alte istanze, rappresentate dal Board internazionale. (*) v.presidente nazionale AssoStampa Forense (A.Sta.F.) Responsabile circoscriz.Lions per il Forum delle Culture 2013