(aggiorn.ott. 2011)

AGER CAMPANUS NELLA CAPUA ANTICA ... TRA STORIA & CULTURA

Alla presenza di un folto pubblico , ha preso il via il 24 settembre u.s. la rassegna di arte e cultura organizzata dall'ArcheoClub di S.Maria Capua Vetere, con la collaborazione del Unione Cattolica Artisti Italiani di Caserta e con il Lions Club di S.Maria Capua Vetere.L'evento, inaugurato con l'intervento dei Primi cittadini della Capua Nuova e di quella Antica, Carmine Antropoli e Biagio Maria Di Muro, e che durerà fino al 2 ottobre p.v., ha trovato la sua naturale cornice all'interno dell'Anfiteatro campano di S.Maria Capua Vetere, vero gioiello di archeologia romana, testimonianza dello splendore della antica Capua, terra...di gladiatori, ma anche di artisti di altissimo spessore, allora come oggi. Ed è , appunto, all'estro di artisti di oggi che è dedicato un vasto settore espositivo, di cui ci piace dare qualche saggio, con le foto che riproducono le opere di alto impatto visivo e figurativo,frutto della maestria di Dario Madonna, Mariagrazia Scialla, Roberto Arizzi (per citarne solo alcuni, riservandosi di presentarli tutti in un prossimo servizio riepilogativo). Di particolare suggestione -come si può vedere - risulta l'accostamento del soggetto dipinto o scolpito con lo sfondo storico del millenario teatro di pietra.

Lasciando al lettore il piacere di gustare le opere che seguono (e di cui, allo scopo di suscitare maggiore curiosità, non indichiamo il singolo autore), rivolgiamo un sincero e ammirato ringraziamento al Dott.Antonio Crisci, presidente dell'Archeoclub di S.Maria Capua Vetrere, al Prof.Angelo Calabre, presidente onorario dello stesso sodalizio, al Dott.Francesco Sirano, direttore dell'Ufficio Archeologico di S.Maria Capua Vetere e al Col.Antonio Faraldo, presidente del Lions Club di S.Maria Capua Vertere. Non può tacersi, poi, che la manifestazione, oltre che incentrata sulla mostra figurativa di cui offriamo, di seguito, qualche spunto, prevede anche una rassegna teatrale ("Spartaco amore mio" di Luigi Rilletti) ed una musicale, con due concerti affidati al duo pianistico dei Maestri Sabatino Conte e Antonio Avagliano e al Maestro Pino Carolis e i nuovi talenti.Di sicuro interesse, infine, il convegno medico, coordinato dal Dott.Luigi Policola, con l'intervento dei Dottori Salvatore Zullo e Don Carlo Ambrosio Setti.