(aggiorn. ottobre 2013)

ALL'A.I.G.A./UNA DONNA PRESIDENTE

E' Nicoletta GIORGI, il primo presidente donna della storia dell'Associazione Italiana Giovani Avvocati (AIGA). Padovana di 38 anni, la Giorgi è anche, dagli anni '90, il primo leader degli under 45 che arriva da una città del nord. Il nuovo presidente dei giovani avvocati italiani raccoglie il testimone da Dario Greco, è stato eletto nella giornata di chiusura del XXII Congresso dell'Aiga, che si era aperto giovedì scorso a Palermo. Il programma della Giorgi è impegnativo: individuare le criticità sulle quali la nostra Associazione è chiamata a intervenire conferendo alle stesse priorità di esame e di risoluzione.

“In primo luogo – ha affermato – il problema della Governance. Un'occasione importante sarà il Congresso dell'avvocatura che si terrà a Venezia nell'ottobre 2014. All'interno della nostra categoria ci sono troppe voci in contrasto tra di loro che hanno reso difficile far accogliere, a livello politico, le nostre istanze. Pur lasciando inalterate le peculiarità di ogni associazione si dovrà creare un'assise comune che raccolga tutte le istanze in un'unica testimonianza. Mi piace pensare a un organismo presieduto a rotazione dalle varie componenti. Vorrei anche eliminare gli ostacoli che hanno portato l'Aiga fuori dall'organismo unitario dell'avvocatura”. Secondo la Giorgi, poi, si “deve tracciare la mappa che individua le mete da raggiungere nel corso del biennio e che consentirà, già da domani di predisporre quanto necessario a tal fine. Sintetizzare efficacemente le idee raccolte al fine di non disperderle”