(aggiorn. dicembre 2014)

Premio A.sta.f - Città di Nola

A Masullo, De Giovanni e De Angelis, meritato riconoscimento per la cultura e le arti visive.

Reportage e foto a cura di: Enrico Massimo Romano

In una sala-convegni letteralmente gremita di personalità del mondo forense, con l'inappuntabile regia dell'Ordine Forense di Nola, nell'occasione presente con le massime cariche del Consiglio (presidente Francesco Urraro,v.presidente Italia Ferraro e cons.segretario Giuseppe Boccia), si è svolto il 17 u.s.nella sede del Palazzo di Giustizia, il Premio Europeo di Comunicazione Giuridica, giunto alla quarta edizione. Di alto spessore l'intervento di tutti gli intervenuti, dal Presidente dell'Ordine regionale dei Giornalisti Ottavio Lucarelli (nel ruolo di sobrio moderatore dei lavori) al Procuratore della Repubblica Paolo Mancuso, al Presidente f.f. del Tribunale Dario Raffone, al vicepresidente nazionale dell'Astaf Mario Romano.Una vera standing ovation ha salutato le parole del filosofo Aldo Masullo, premiato per la sua più recente fatica letteraria ("Piccolo Teatro"), articolata in una serie di dialoghi immaginari tra personaggi di ieri e di oggi: un'autentica icona della cultura italiana ed europea, come l'ha giustamente definito l'avv.Mario Romano, ricordando la presentazione del libro affidata, circa un anno fa (all'atto della nomination) alla maestria di due attori di razza quali Renato Carpentieri e Antonio Salomone...

 

Non meno entusiastica è stata l'accoglienza riservata ai premiati della altre sezioni :il famoso scrittore Maurizio De Giovanni, la brillante giornalista di Rai 24 Raffaella Calandra, l'avvocato Matilde Chiadò della rivista forense La Pazienza dell'Ordine di Torino ed il regista e sceneggiatore Edoardo De Angelis, autore, con film Perez, della una storia cinematografica di un avvocato, pellicola che, al termine dell'incontro, è stata proiettata, a beneficio degli ospiti del convegno, in un'accogliente multisala della città. Non potendo offrire ai lettori le emozioni suscitate dal film con la sua trama avvincente , Giustiziaoggi è sicura di fare cosa gradita, pubblicando - di seguito - alcune delle gustose vignette illustrate su schermo nel corso del premio, dal suo autore, il disegnatore-avvocato Carmine Mirko Anbrosio, la cui sottile ironia regala un salutare sorriso a quanti affrontano i crescenti disagi del quotidiano lavoro forense...