EVENTO STORICO PER LA CITTA’ DI CAPUA

PRESENTAZIONE DEGLI ANNALI DEL MUSEO CAMPANO

  Reportage di MARIO ROMANO        

Parafrasando una felice espressione pronunziata da Mons.Giuseppe Centore (foto1) a conclusione dell’importante incontro svoltosi presso il Museo Campano il 13 settembre scorso,ci piace affermare che Capua può essere rappresentata come “una montagna da cui discende una valanga di cultura”!

            E’ questa la sensazione avvertita dal numeroso pubblico che - sia pur nel rispetto del distanziamento personale – gremiva l’accogliente Sala Liani  impreziosita da gigantesche tele pittoriche.

 

             La presentazione degli Annali del Museo Campano - il cui quinto volume è il frutto della ricerca storica di personalità eminenti della     cultura, quali Don Peppe Centore, Pasquale Argenziano, Francesco Chianese, Amalia Galeone, Gabriele Iannelli, Maria Bonghi Jovino e Annamaria Medugno - è stata aperta dai saluti del Sindaco Luca Branco (foto in basso a sin.), cui hanno fatto seguito gli interventi appassionati del Direttore del Museo Giovanni Solino e quello degli studiosi Amalia Galeone e Francesco Chianese (foto in basso ).A tutti ha fatto da contrappunto conclusivo – come abbiamo sottolineato sopra -  Mons Centore, festeggiato a  scena aperta con un prolungato applauso  dei presenti che hanno inteso ringraziarlo dell’opera infaticabile   portata avanti , con il giovanile vigore dei suoi 87 anni !

 

           Per vero, l’entusiasmo del pubblico (accorso da ogni parte della provincia) appare più che giustificato in considerazione dell’importanza che il sito museale capuano riveste in abito regionale (non è casuale la denominazione di “Campano”) e nazionale, dove è noto per la presenza delle famose Matres Matutae, (ultima foto in basso) che – tuttavia – non sono che una parte dei tesori ivi racchiusi e di cui la cultura capuana è attiva e gelosa custode!