(aggiorn. Luglio 2015)

EVENTI CULTURALI

PREMIO LETTERARIO AD ANGELA MIGLIOZZI

Fondato nel 2000, per l’appassionata iniziativa del cav.Nicola Paone, il premio internazionale

“Tra le parole e l’infinito” conferisce, ogni anno,

riconoscimenti alla carriera a personaggi di spicco del panorama internazionale.

 

Nell’edizione del 2015, svoltasi nei giorni scorsi a Casoria , il prestigioso trofeo è stato consegnato, dal Sindaco della città dott.Vincenzo Carfora, al Console americano a Napoli Colombia Barroso, al Magistrato della DDA di Napoli, dott.ssa Maria Laura Lalia Morra, alla Sovrintendente del Teatro San Carlo di Napoli dott.ssa Rosanna Purchia ) e al Direttore Generale del Dipartimento di Giustizia minorile di Roma, ,dott.ssa Serenella Pesarin.

Per quanto riguarda la poesia, il premio è stato

assegnato alla Prof.ssa Angela Migliozzi, per la delicata lirica “DIMMI DI SI” che siamo lieti di

pubblicare, di seguito, sicuri di fare cosa gradita per i nostri lettori.

Tratta dalla raccolta curata dal famoso scrittore e critico d’arte Giorgio Agnisola, la poesia – così come ha rivelato la stessa Autrice – scaturì, 

una sorta di epitalamio dii oraziana memoria, in occasione delle nozze della figliola di un caro amico di famiglia.

Con questo premio – ha sottolineato il Sindaco Carfora – la Migliozzi, che ha preceduto personaggi di altissimo profilo quali i Poeti Ugo Evangelista di Sulmona e Marisa Cossu di Taranto, corona meritatamente i successi già conseguiti, nel recente passato, con il libro di poesie “La radice dell’arcobaleno” (nel 2011) e

due anni dopo con quello di narrativa “L’albero delle stelle”.

Il nostro commento – a piè di pagina – è solo una sintesi del sincero apprezzamento che Giustiziaoggi nutre verso la Migliozzi, di cui ha, in passato, recensito le opere nella rubrica “Dallo Scaffale al Web”

(v. ante:aggiorn.2011

e 2013).

 

Il Direttore responsabile

Mario Romano

 


 

 

                                                          Guardiamoci negli occhi

 

amore mio

 

e diamoci la vita

 

ne faremo una favola

 

Prestami la tua anima

 

e sarà una poesia

 

Dimmi, dimmi di sì

 

Volami in mano

 

Sarò dietro di te

 

a raccattare i fiori

 

che perderai fuggendo

 

Saranno neve e pioggia

 

i tuoi racconti

 

ed i ricordi

 

si scioglieranno al sole

 

Dondola insieme a me

 

sull'altalena delle meraviglie

 

Tieni strette le mani

 

sulle corde dei sogni

 

afferreremo a volo i desideri

 

Sarà aria leggera

 

la vita che vivremo

 

Allarghiamo le ali

 

ci sta aspettando il cielo

 

 

 

Come si vede, si tratta di un invito a gioire insieme, a cogliere la leggerezza dell’essere che attende la coppia che intraprende un nuovo percorso di vita in comune…

In sintonia con la sua profonda spiritualità,i versi di Angela Migliozzi ispirano sentimenti positivi:

cogliere a volo un desiderio rappresenterà, dunque, il migliore antitodo contro le asperità e le delusioni che la vita inevitabilmente presenterà.

Di questi auguri certamente saranno riconoscenti i giovani sposi ai quali sono stati specificatamente dedicati.

Per parte nostra, nel coglierne il lirismo ovattato e sognante, diciamo grazie alla nostra amica-poetessa,

perchè ci aiuta a cogliere le tinte colorate della la quotidianità, il cui grigiore è spesso il riflesso degli occhi con cui la si guarda!