(aggiorn. ottobre 2010)

GUIDO SCOPONI

 

Un vuoto incolmabile per l'Avvocatura e

per la Stampa Forense italiana.

 

Ricordo a cura di MARIO ROMANO (*)

“Avvocato e Gentiluomo”.

Con queste espressioni semplici, ma ricche di significato, lo ha definito Marcello Pacifico, nel tracciarne il profilo in un commosso articolo, redatto a caldo il 23 agosto u.s., all'indomani della scomparsa, sul foglio di stampa del Sindacato Avvocati di Pescara, della cui trasmissione via mail siamo grati.

Con l'Amico Scoponi, Pacifico - che da anni è, con il Presidente Rapanà, uno degli assi portanti della Stampa Forense Italiana (A.Sta.F.) di cui Guido Scoponi era il presidente onorario - ha condiviso, da ventidue anni, l'esaltante esperienza della rivista giuridica PQM, che si iscrive nell'albo d'oro delle pubblicazioni di Diritto, ineguagliabile per completezza e profondità culturale e di stile.

Il ricordo di Guido Scoponi, nelle pagine del Sindacato Forense di Pescara, è stato

fatto dall'avv.Pacifico, oltre che con riferimento ai molti interventi di alto contenuto , svolti dallo Scomparso nelle Consulte organizzate dall'Astaf a Torino, Bologna, Catania, Vibo Valenzia, Brindisi (per citare le più recenti), anche nelle dotte dissertazioni in tema di deontologia professionale, svolte a beneficio dei giovani colleghi del Foro abruzzese nei Corsi di aggiornamento presso la Scuola di Formazione di quel Foro.

La statura dell'Uomo e del grande Avvocato, tuttavia, è possibile coglierla da uno scritto a firma dello stesso Scoponi che Pacifico ha inteso pubblicare e che Giustiziaoggi - nel partecipare con commozione al dolore dei Familiari - invita a rileggere, collegandosi all'indirizzo mail del Sindacato Avvocati (info@sindacatoavvocatipescara.it).

Ci mancherai, Guido, ma siamo certi che, con la Tua generosità, ci accompagnerai ancora nel nostro cammino nel mondo dell'avvocatura ed in quello del giornalismo forense (di cui fosti Maestro), così come amorevolmente ci guidasti, qualche anno fa, nella visita allo splendido Museo delle Ceramiche di Villa Urania,nella Tua Pescara , dove, poco prima, chi scrive ebbe l'onore di sederTi accanto, in occasione del convegno di studi in onore del Filomusi Guelfo, filosofo e giurista al quale sembra ispirata la Tua vita di profondo cultore del Diritto.

 

(*) v.presidente A.Sta.F.